Vintagemania

11 Novembre 2015

Vintagemania

La storia si ripete, secondo corsi e ricorsi. Nella filosofia invece panta rei, tutto scorre. La moda allora è la sintesi perfetta di storia e filosofia, visto che tutto scorre e continuamente cambia ma prima o poi tutto torna a ripetersi, ciclicamente. E così sia le passerelle che i nostri armadi si riempiono non solo di capi all’ultimo moda ma anche di una vera e propria passione per il passato e per le linee che lo hanno caratterizzato.

Con il termine vintage in origine si indicavano le annate di vino particolarmente pregiate: allo stesso modo nella moda il termine indica tutto ciò che ha superato il vaglio del tempo e delle mode del momento per conservare la propria bellezza fino ad oggi.
 Abituate come siamo alla fast-fashion e a un atteggiamento quasi frenetico nello stare al passo con gli ultimi trend è facile stupirci della qualità del tessuto o dell’attenzione nella fattura di un capo realizzato più di venti anni fa. Non solo infatti le linee che ormai definiamo classiche provengono tutte da un glorioso passato, ma anche nei capi più semplici la qualità dei materiali era molto superiore e l’attenzione ai dettagli era un elemento fondamentale visto che entrambe erano determinanti per la resistenza del vestito e la sua durata nel tempo.

Oltre al piacere di possedere e indossare un elemento vintage non bisogna sottovalutare poi che il divertimento inizia prima: andare a caccia del capo perfetto nei negozi specializzati, oppure setacciare con le amiche i mercatini delle pulci e i negozi di abiti usati nella speranza di scovare la perla nascosta, oppure perché no, anche cercare negli armadi di casa tra i vecchi abiti della mamma e della nonna pronte a farci stupire da un capo o un accessorio inaspettato.


Non esistono un modo giusto o un modo sbagliato per dare voce alla propria passione per il vintage: si può scegliere un total look coordinando ogni capo indossato in base al decennio di riferimento, oppure scegliere un singolo capo o un singolo accessorio da abbinare a uno stile completamente contemporaneo.

L’importante è seguire il proprio istinto per il bello e dare voce alla propria originalità: quello che infatti più conquista del vintage è la possibilità di possedere e indossare dei pezzi pressoché unici, in grado di regalare personalità anche al più inflazionato vestito prodotto in serie.

TORNA SU